La scossa incontrollabile può essere correlata a carenza di vitamina b-12 o ipotiroidismo?

Il controllo dei muscoli richiede la funzione corretta sia dei nervi che dei muscoli. Se agiti in maniera incontrollabile, è un segno che i nervi oi muscoli non funzionano correttamente. La malattia della tiroide, anche se non l’ipotiroidismo, può causare tremori, e la carenza di vitamina B-12 può anche portare ad un agitazione incontrollabile.

Scuotimento non controllabile

Il tremito è un termine usato per descrivere qualsiasi tipo di scossa involontaria o incontrollabile. Ci sono tre tipi principali di tremore. Un tremito di riposo si verifica quando i muscoli non si muovono. Un tremore di intenzione è segnato dal tremito che appare alla fine di un movimento muscolare volontario. Infine, un tremore posturale si verifica quando si attacca la gamba o il braccio affetto all’esterno e la tengono contro la gravità.

Tremori e tiroide

La ghiandola tiroide è responsabile del controllo del tuo metabolismo, che è la quantità di energia che le cellule bruciano. Anche se una tiroide inattiva, nota anche come ipotiroidismo, non può causare alcun tipo di tremore, uno dei sintomi dell’ipertiroidismo è un tremito. Altri segni che una tiroide insolitamente attiva sta causando il tremito sono diarrea, intolleranza al caldo e sudorazione aumentata.

Vitamina B-12

Una carenza di vitamina B-12 può anche svolgere un ruolo nello sviluppo di un tremito. La vitamina B-12 è importante per fare una proteina nota come mielina, che copre i nervi del tuo corpo. La mancanza di vitamina B-12 può causare la rottura di questa guaina protettiva. Secondo il dottor Jeffrey Dach e TrueMedMD, un sintomo di una carenza di vitamina B-12 è un tremito. Tuttavia, la scossa incontrollabile non è un sintomo comune di assunzione di vitamina B-12 inadeguata.

considerazioni

Un tremito può essere dovuto a diversi problemi di salute, tra cui la sclerosi multipla, i danni al cervello, l’abuso di alcool, alcuni farmaci e problemi al fegato. Se si sviluppa un tremito, rivolgersi al proprio medico per cercare di determinare il problema sottostante.