Gonfiore causato da assunzione di sale

Bloating spesso appare come gonfiore generale o gonfiore nelle estremità, faccia o addome. Può essere un risultato temporaneo ma scomodo di mangiare cibi che inducono gas. Il bloccaggio occasionale non può richiedere interventi medici, soprattutto se è possibile identificare ed eliminare la fonte. Tuttavia, gonfiore prolungato può essere un sintomo di edema, che può essere alla base di un grave problema di salute come complicazioni renali o alta pressione sanguigna. L’assunzione continua di sale continua contribuisce alla ritenzione idrica e alla gonfiatura cronica.

Sodio e sale

Il sodio minerale è una parte importante della vostra dieta, perché aiuta a regolare il bilanciamento del fluido fuori delle cellule e per sostenere i normali impulsi nervosi che comunicano a diverse parti del tuo corpo. Hai bisogno di una piccola quantità di sodio nella vostra dieta quotidiana per mantenere queste funzioni biochimiche. Il sale conservante contiene il 40% di sodio. La maggior parte delle persone utilizza sale da tavola come miglioratore di sapore, mentre i produttori di alimenti lo aggiungono agli alimenti per preservare la durata del prodotto. La ritenzione idrica e il gonfiore provocano l’assunzione di sale più di quanto sia necessario quando si aggiunge troppa quantità di sale ai pasti o consuma regolarmente cibi ad alto contenuto di sodio.

Ritenzione e blocco del fluido

I reni fungono da filtri naturali, trattando minerali e liquidi in eccesso dal corpo attraverso il tratto urinario. Se costantemente bombardate il vostro corpo con sale, i reni potrebbero non essere in grado di tenere il passo e il sodio inizia a accumularsi nel sangue. Il sodio si lega all’acqua nel flusso sanguigno, con conseguente aumento di volume del sangue, che provoca pressioni da costruire nelle pareti dei vasi sanguigni. L’accumulo di sodio e acqua si espande negli spazi tra le cellule del sangue. Infine, lo spazio disponibile tra le cellule diminuisce, causando ciò che appare come gonfiore della pelle o gonfiore.

Complicanze di eccesso di sale

L’aspetto persistente di gonfiore può indicare reni danneggiati o alta pressione sanguigna. In entrambe le condizioni, consultare il proprio medico per la diagnosi e il trattamento. Entrambe le situazioni possono diventare gravi e garantire i cambiamenti dietetici insieme al trattamento medico. Una dieta a basso contenuto di sodio può impedire ai reni di lavorare più duro di quanto dovrebbero per mantenere correttamente l’equilibrio del liquido. In caso di alta pressione sanguigna, una dieta a basso contenuto di sodio aiuta a ridurre al minimo il volume del sangue in modo che il cuore non debba pompare più forte, che può indebolire il tuo muscolo cardiaco.

Considerazioni e prevenzione

L’American Heart Association raccomanda di limitare il consumo quotidiano di sale e di sodio a 1.500 mg o meno per ridurre il rischio di elevata pressione sanguigna e malattie renali. Secondo MayoClinic.com, l’americano medio ottiene 3.400 mg di sodio al giorno, che supera di gran lunga le raccomandazioni di assunzione sane. Evitare gonfiori e gravi complicazioni di salute associate ad elevata assunzione di sale limitando il consumo di alimenti trasformati come cene congelate, salumi, fast food o alimenti in scatola. Scegliere frutta o verdura fresca, carne magra come pesce alla griglia o pollo al forno e saltare il sale da tavola. Leggere le etichette alimentari per il contenuto di sodio per servire e consultare il proprio medico per raccomandazioni in base alle tue esigenze di salute.