Chiropratico vs terapia fisica: efficace per la schiena

Le sessioni di chiropratica e la terapia fisica sono due modi diversi per trattare il dolore alla schiena, ma essenzialmente hanno lo stesso obiettivo finale: alleviare la tensione e la compressione del nervo e ripristinare la mobilità senza farmaci o interventi chirurgici. Il trattamento chiropratico prevede un praticante addestrato che manipola la colonna vertebrale e i muscoli circostanti, mentre la terapia fisica coinvolge un praticante addestrato che progetta un programma di esercizi e ti aiuta in certi movimenti e tecniche di massaggio per alleviare il dolore e ripristinare forza e mobilità. Quanto efficace ciascuno di questi trattamenti dipende dal tipo di lesione che hai e dalla risposta unica alla terapia.

Regolazioni di Chiropratica

Una causa comune del dolore alla schiena è un disco scivolato o subluxato che può pizzicare i nervi nella colonna vertebrale. Il trattamento chiropratico prevede che il praticante manipoli il disco scivolato o il nervo pizzicato torna nella sua corretta posizione con forza e velocità, afferma Steven G. Yeomans, DC, sul sito della salute della colonna vertebrale. Al punto in cui la tensione viene rilasciata, si può sentire un suono di fessuramento quando il gas viene rilasciato dal giunto a pressione. Perché questo trattamento sia pienamente efficace, devi essere molto rilassato, quindi il tuo medico può massaggiare o applicare ghiaccio nella zona interessata prima di eseguire l’aggiustamento.

Vantaggi e effetti collaterali di chiropratica

Dopo una sola sessione di chiropratica si può sentire un dolore ridotto nella schiena e essere in grado di muoversi più liberamente, dice Yeomans. Questo rilascio di tensione può anche facilitare la compressione dei vasi sanguigni e, di conseguenza, migliorare la circolazione di sangue ricco di nutrienti nell’area ferita. È comune che la parte manipolata della schiena si senta male per circa 24 ore dopo una regolazione chiropratica, ma applicando ghiaccio alla zona trattata riduce di solito questi sintomi.

Terapia fisica

Questo tipo di trattamento per un infortunio alla schiena può coinvolgere una serie di tecniche tra cui la terapia di calore, l’ultrasuono, il massaggio, la mobilitazione e l’esercizio fisico, afferma l’Istituto di Medicina Sportiva di Nicholas e il sito web di Trauma Athletic. In particolare, il terapeuta si concentrerà sul rafforzamento e l’allungamento dei muscoli e dei tessuti connettivi attorno all’area interessata per migliorare la postura e il supporto e migliorare la flessibilità e il movimento. Come risultato di questo programma, si dovrebbe sperimentare dolore e tensione ridotti.

Benefici ed effetti collaterali di terapia fisica

Secondo Dana L. Davis, MPT, sul sito web spineuniverse, la terapia fisica si concentra sul recupero graduale e mantenendo i risultati. Così, mentre gli effetti non possono essere sentiti rapidamente come quelli di una sessione chiropratica, puoi imparare tecniche che consentono di continuare con il trattamento a lungo termine da soli. Il tempo necessario per iniziare a sentire i benefici della terapia fisica è diverso per ogni persona e il tipo di lesione che hai, ma Davis dice che due settimane è il tempo medio necessario per notare una differenza. Non importa quale sia la tua situazione, la pazienza e l’impegno a svolgere gli esercizi prescritti sono essenziali per il successo della terapia fisica.