Benefici del tè boldo

Boldo è un arbusto sempreverde nativo del Cile centrale e del Perù. Le foglie dello arbusto boldo hanno una lunga storia di uso nella medicina popolare. Potete prepararli in un tè da bere per vari scopi di promozione della salute. Come per qualsiasi prodotto a base di erbe, però, dovresti parlare con il tuo medico prima di bere il tè boldo.

Le foglie di Boldo contengono numerose sostanze fitochimiche, tra cui il grassetto, la canfora, il limonene, il beta-pinene e il cumarina. Phytochemicals sono potenti composti antiossidanti trovati naturalmente in piante che aiutano a prevenire e curare la malattia negli esseri umani. Gli antiossidanti in foglie grassette possono contribuire a ridurre i danni causati dai radicali liberi alle cellule e al DNA. Secondo Phyllis Balch nel suo libro “Prescrizione per la guarigione nutrizionale”, le foglie boldo hanno proprietà diuretiche, lassative, antibiotiche e antinfiammatorie. Il meccanismo esatto di azione di boldo è sconosciuto, ma Rain-tree.com afferma che l’ingrediente attivo primario è probabilmente il fattore fitochemico.

Nell’America settentrionale, il boldo è probabilmente meglio conosciuto come un tonico di fegato e per la sua capacità di stimolare la produzione di bile. Il tè può aiutare a trattare una varietà di disturbi legati al fegato e alla cistifellea, come l’ittero, l’epatite e i calcoli biliari. Il tè viene utilizzato anche per stimolare l’appetito, migliorare la digestione, promuovere la salute dell’intestino e alleviare la flatulenza e la stitichezza.

Rain-tree.com nota che il boldo è stato usato tradizionalmente per il trattamento di insonnia, vertigini, reumatismi, cistite, crampi di stomaco e mal di testa. Si suppone inoltre di aiutare a sottrarre il sangue e quindi prevenire i coaguli di sangue. Inoltre, le foglie boldo sono state esposte ad attività antimicrobica, il che significa che possono aiutare a prevenire e curare le infezioni causate da microrganismi nocivi quali batteri, virus e parassiti. A causa della sua attività antimicrobica sostenuta, il tè boldo viene utilizzato per espellere i vermi e per curare i raffreddori, la sifilide e la gonorrea. Questi usi sono basati principalmente su relazioni aneddotiche e non scientifiche.

Per fare il tè boldo, versate una tazza di acqua bollente sopra 1 cucchiaino di foglie secche, infondate per 10-15 minuti e bevi tre volte al giorno. Rain-tree.com avverte che non si deve usare il tè boldo per periodi prolungati, e grandi dosi di boldo possono causare paralisi e persino morte. Drugs.com aggiunge che il boldo è controindicato in quelli con disturbi renali, malattie del fegato e che si trovano sui farmaci che sottolineano il sangue. Inoltre, l’erba sembra stimolare le contrazioni uterine e pertanto non dovrebbe essere utilizzata da donne in gravidanza a causa del suo potenziale per indurre l’aborto.

Vantaggi nutrizionali

Fegato, cistifellea e salute digestiva

Usi tradizionali di foglie di Boldo

Come fare il tè e le precauzioni importanti